Il Carnevale di Mamoiada è morto o c’è ancora speranza?

juvanne-martis.jpg

Vorrei inaugurare la nuova Community di Mamoiada con i commenti sul Carnevale 2008.

A mio avvisio l’edizione di quest’anno ha visto la scomparsa totale di due degli elementi fondamentali che caratterizzano il nostro Carnevale: I Costumi e i Balli in piazza. I Costumi: Domenica erano completamenti assenti, Martedì se n’è visto qualcuno, praticamente tutte donne. Assenti i due gruppi di ballo, vorrei sapere che fine hanno fatto anche loro che a mio avviso dovrebbero curarsi anche dei balli piazza scomparsi anche questi. Se si escludono alcune persone fedelissime, praticamente possiamo dichiarare scomparso anche il bellissimo ballo di Mamoiada sostituito da un mix imprecisabile di balli di tutta la Sardegna.

Su Ballu tundu e Su passu Torrau simbolo della Barbagia, nato a Mamoiada e nostro orgoglio non puù essere lasciato morire in questo modo, i nostri gruppi di ballo che sono nati per tutelarlo hanno completamente disertato il Carnevale. E a dire che il Comune dta realizzando il Museo del Costume Tradizionale…ma cosa tutela se sono scomparsi i Costumi in questione????Mamuthones, solo Mamuthones, dovremo cambiare lo slogan del nostro paese, eh si perchè ci si prodiga per fare bella figura con la sfilata dei Mamuthones con tanto di varie persone al seguito..per controllarli a vista non si sa mai che succeda loro qualcosa!!! Ed il resto? Almeno Juvanne Martis ha fatto la sua comparsa in piazza come da copione e faccio i complimenti ai simpaticissimi ragazzi che lo hanno organizzato quest’anno. Nonostante e devo dirlo qualche mamuthone non abbia gradito la sosta in piazza del carretto…perchè ovviamente dovevano fare la passerella in piazza!!!

Bravissimi anche i ragazzi e i numerosi giovani che hanno organizzato i vari carri del martedì, almeno si è visto un po di movimento, ma a parte questo…il tutto mi è sembrato spento e triste, è anche vero che ci sono stati numerosi lutti ma non credo che il problema sia solo questo.

Altra nota positiva, che i giornali riportano come “LA PACE FRA I DUE GRUPPI DEI MAMUTHONES”, è l’unione spontanea dei due gruppi per la chiusura della sfilata di domenica. A mio avvisio non si tratta di una pace, perchè non credo che ci sia mai stata una guerra, forse incomprensioni, ma mai una guerra, come sembra i giornali vogliano far apparire. Si è trattato di un bellissimo gesto spontaneo ad opera dei giovani di Mamoiada, che delle incomprensioni e delle ripicche di alcune persone se ne fregano altamente…e così dovrebbe essere lo spirito di qualsiasi cosa si organizzi a Mamoiada. In fondo tutto ciò che si fa è per il bene comune, peril nostro bellissimo paese.

Ed è da qui che si dovrebbe partire, e sono i giovani di Mamoiada che devono prendere in mano la situazione e dare l’esempio come hanno fatto i ragazzi domenica e come è successo il lunedì con i bambini.

Eh si il Carnevale dei Bambini, il più spontaneo, simpatico e divertente.

Aspetto le vostre opinioni….ilo nostro Carnevale è morto o c’è ancora speranza????

Annunci

2 Risposte to “Il Carnevale di Mamoiada è morto o c’è ancora speranza?”

  1. faraone21 Says:

    si e vero quest anno mancavano i costumi non so cosa stia succedendo tra me ho pensato che ci siano dei problemi nei gruppi di ballo . se ci fossero pero potevano aspettare dopo carnevale.la loro mancanza sie sentita e questo non deve succedere piu e molto importante il costume quanto i mamuthones e issohadores e juvanne martis i carri ma loro sono quelle persone che non devo mancare il ballo e molto importante .e sono felice perche ho visto che ci sono anche bambini che ci tengono alle nostre tradizioni bravi continuate cosi con amore e sincerita. quest anno abbiamo fatto una cosa straordinaria con i due grubbi di mamuthones sfilare assieme spero solo che quelle persone che hanno sempre e in ogni modo cercato di ostacolare questi eventi si mettano il cuore in pace e lascino largo hai giovani.sono orgoglioso di essere mamoiadino e lasciatemelo dire mamuthones di mamoiada.

  2. Io quest’anno non son potuto rientrare a Mamoiada per il carnevale, ma penso comunque che il nostro sia un carnevale diverso dagl’altri. E’ vero che negl’ultimi anni le sfilate stiano scemando con un leggero calo di carri e forse anche di balli in piazza, però c’è sempre un’atomosfera magica in paese. La magia sicuramente si può attribuire ai mamuthones e issohadores, sia ai grandi che ai piccoli,(i grandi molto proffessionali e piccoli molto comici e carini) che riescono a far venire la pelle d’oca a tutti, sia ai visitatori che a noi mamoiadini. Il carnevale di Mamoiada, per mia fortuna, me lo sono perso poche volte, e quelle volte che non son potuto esserci mi è dispiaciuto tantissimo. Mi ricordo in anni passati, quando ero più piccolo (non ricordo gli anni), il comune aveva stanziato dei fondi per il carnevale mamoiadino, ed ogni rione riusciva a creare delle cose meravigliose, noi ad esempio avevamo scelto di fare “i romani” ed eravamo pure riusciti a creare il “Colosseo” nella piazza di Santa Rughe e tutti gli altri rioni erano invitati alla festa, e viceversa quando era un altro rione a creare la festa noi eravamo invitati. Si certo, c’erano dei soldi in mezzo, però posso dire che ne valeva la pena perchè ci si divertiva una casino, e chi lo sa che non si riesca a farlò di nuovo (magari!!!!)
    Intanto non vedo l’ora che arrivi quello del prossimo anno per poter partecipare al mio carnevale, perchè anch’io sono orgoglioso di essere “mamoiadino”… :-)) Ciao da Boelle((-:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: